ORA SI DEVE AUTOCERTIFICARE

stampa

Autocertificazione – fai da te

 

L’autocertificazione deve essere utilizzata nei rapporti con la Pubblica Amministrazione, con gli esercenti dei servizi pubblici (Enel, Telecom, Vus, etc.) e con i privati che vi consentono. La firma apposta in calce alla dichiarazione NON deve essere autenticata ed è sufficiente allegare la fotocopia di un documento d’identità in corso di validità non autenticata. L’istanza può essere spedita per posta o a mezzo fax.

Nel caso in cui la firma venga apposta dinanzi al Funzionario competente a ricevere l’istanza non è necessario allegare il documento d’identità.
Possono avvalersi dell’autocertificazione, oltre ai cittadini italiani, anche i cittadini appartenenti ai Paesi dell’Unione Europea. I cittadini extracomunitari possono utilizzare l’autocertificazione, solo per dichiarare stati, fatti e qualità che siano certificabili ed attestabili in Italia.
N.B.: L’esattezza e la veridicità delle dichiarazioni rilasciate, saranno successivamente controllate dall’Ufficio che le riceve ed ogni dichiarazione falsa o mendace sarà punita secondo le norme del Codice Penale.

 

LA RELATIVA MODULITSTICA E' SCARICABILE DA QUESTO SITO:

servizi comunali>servizi demografici>Mod. autocertficazione